Scuola Di Boudoir


Scuola Di Boudoir

Scuola Di Boudoir

Area di lavoro: Milano

Registrato il 18-02-2022

CONTATTARE CON Scuola Di

è gratis e senza alcun impegno

Così è Scuola Di Boudoir

Scuola di boudoir la prima scuola in italia del settore.
I corsi sono rivolti ai professionisti che vogliono approfondire un settore in forte crescita come quello del boudoir, o chi desidera riposizionarsi sul mercato del lavoro, o semplicemente chi ha la passione per la fotografia, che sia fotografo/a o modella, [anche over 40/50/60].
Il nostro modo di concepire la fotografia boudoir è sì fotografico, ma con una forte valenza psicologica e terapeutica, dove il soggetto femminile o maschile, trae dall’esperienza di essere ritratto e di vedersi successivamente in foto, una maggiore conoscenza di sé, della propria identità personale, con una conseguente migliore accettazione del proprio corpo e della propria sensualità, liberata da blocchi, pregiudizi interni ed esterni.
Lo scopo della scuola è anche quello di insegnare ai fotografi/e l’approccio più efficace per entrare in connessione col soggetto creando delle fotografie uniche, che parlano di autenticità e donna. (segue sul sito)

Immagini

Area di lavoro di Scuola Di Boudoir

Chiedi un Preventivo Gratuito in 1 minuto

1

Indica il professionista che stai cercando

2

Fino a 4 professionisti ti contatteranno

3

Scegli il miglior professionista (o no)

Servizi

Intrattenimento ed eventi : Fotografo

Impieghi


A livello nazionale dal 2010 Micaela Zuliani, fondatrice della scuola, fotografa ogni tipologia di donna, anche senza esperienza di posa, e senza il ritocco estetico di photoshop, rivolgendo la sua attenzione soprattutto alle donne dai 30 ai 70 anni, dimostrando che ogni persona può essere sexy e bella se messa nella condizione di esserlo.
A livello Internazionale ha contribuito dal 2016 ad abbattere le barriere della discriminazione, con il progetto Boudoir Disability, il quale ha avuto una risonanza importante sui più famosi media nazionali ed internazionali, ottenendo anche il premio come campagna sociale al Web Marketing Festival 2016.